italiano  česky 

Ricerca Avanzata
segnalazione articoli stampare Decrease font size Increase font size

Cittadini extracomunitari familiari diretti dei cittadini della Comunita Europea

CITTADINI EXTRACOMUNITARI FAMILIARI DIRETTI DEI CITTADINI DELLA COMUNITÀ EUROPEA

1) Con permesso di soggiorno in Italia o in altro Stato dell’UE (temporaneo o permanente)

      - passaporto valido almeno altri 3 mesi dopo la presunta partenza dalla Repubblica Cecae

      - permesso di soggiornovalido in Italia o in altro Stato dell‘UE

La durata massima del soggiorno nella zona Schengen è 90 giorni.

2) Senza il permesso di soggiorno in Italia o in altro Stato dell’UE

      - passaporto valido almeno altri 3 mesi dopo la presunta partenza dalla Repubblica Ceca

e

      - il visto, se il familiare è cittadino dello stato con obbligo del visto. La richiesta del rilascio del visto può essere presentata alla frontiera all’ingresso nella Repubblica Ceca o all’Ufficio Consolare dell’Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma (su appuntamento). Alla richiesta si allega:

- passaporto valido almeno altri 3 mesi dopo la presunta partenza dalla Repubblica Ceca

- documento che attesta si tratta del familiare in originale o la copia autenticata (in frontiera anche la traduzione autenticata)

- foto

- modulo compilato

Elenco paesi col obbligo del visto

Elenco paesi esenti dall’obbligo del visto

Se il visto rilasciato in precedenza scade durante il soggiorno nella Repubblica Ceca, il familiare può fermarsi nella Repubblica Ceca a condizione che il suo soggiorno non superi i tre mesi e ed è accompagnato dal familiare cittadino della CE.

Per familiari diretti s’intendono:

-              coniuge;

-              genitore, nel caso in cui il cittadino italiano o della CE abbia meno di 21 anni e sia a carico del genitore e viva nella stessa dimora;

-              figlio d’età inferiore ai 21 anni oppure figlio del coniuge del cittadino italiano o della CE

-              familiare in linea diretta, ascendente o discendente, o un parente del coniuge del cittadino italiano o della CE, purché a carico.

Per motivi di studio, come familiare diretto viene considerato esclusivamente il coniuge o il figlio a carico.

Inoltre, è considerato familiare diretto lo straniero che, in maniera attendibile, dimostri d’essere parente del cittadino della CE, nel caso in cui lo stesso non rientri nei casi precedenti, purché:

·                         abbia vissuto in Italia nella dimora del cittadino della CE e sia in possesso del permesso di soggiorno permanente o di lunga durata;

·                         sia a carico del cittadino della CE;

·                         sia, da lungo tempo, in condizioni di salute tale che necessita dell'assistenza continua del cittadino della CE;

·                         costituisca con il cittadino della CE una coppia di fatto registrata come convivente.

Altre informazioni sul soggiorno temporaneo nella Repubblica Ceca dei familiari: